Viktor Korniyenko CC

Grazie all'iniziativa di un collega recentemente andato in pensione, che ha devoluto il suo regalo di pensionamento a Francesco, una persona indubbiamente bisognosa, abbiamo deciso di avviare un nuovo progetto che si propone di aiutare lui e, se arriveranno sufficienti adesioni, anche altre persone come lui. Anzitutto bisogna dire che il problema del mangiare a Roma non si pone in quanto esistono molte mense che aiutano i bisognosi.

Quello che ci proponiamo è aiutare materialmente Francesco a rendere la sua vita un po’ più accettabile nel senso di farlo dipendere sempre meno dalla vergogna dello stendere la mano.

Le piccole necessità quotidiane come prendere un caffè, fumare una sigaretta o comprare una aspirina quando si ha il mal di testa, senza fare la fila in Ospedale o all’infermeria della Caritas o comprare il biglietto del treno per andare sul luogo dove lavorava per vedere se ancora hanno bisogno di lui non dobbiamo considerarlo un lusso per Francesco.

Ecco questo è lo scopo che si prefigge il progetto: rendere meno animalesco il suo vivere quotidiano, dargli un po’ di libertà economica che poi consiste anche nel rendergli un po’ di dignità .

Questa iniziativa è nata su Francesco ma quanti Francesco conosciamo e probabilmente già aiutiamo e potremmo inserirli in questo progetto in modo da rendere più stabile nel tempo il nostro aiuto nella speranza che “Francesco” si affranchi da noi ritrovando il lavoro perduto.

Vai all'inizio della pagina