I bambini di Manazary (Madagascar)

Il progetto “I bambini di Manazary” prosegue e “cresce” con molta soddisfazione di tutti noi e in particolare di Barbara Chelli, della filiale di Livorno che ne è la referente.
Le notizie che giungono da suor Alice sono molto positive, la struttura della scuola si va completando e i risultati scolastici “sono stati buoni. Sempre c'e qualcuno che deve ripetere l'anno per rinforzarsi...” . Forse però più delle parole vi invitiamo a dare una scorsa alle foto che ci sono arrivate che ci spingono a lavorare per poter ampliare la struttura e migliorare gli arredi.

Grazie alla generosità di 12 nostri sostenitori, abbiamo appena inviato a Suor Alice, a Manazary (Madagascar), i 2.184 euro raccolti nel 2020.

 

Suor Alice ha quindi inviato alla nostra referente Barbara C. questa email, in cui ci racconta le novità dell'ultimo anno.

 

Carissima Barbara e cari soci sostenitori del progetto FMA Manazary,

Grazie mille per gli auguri di buon Natale che ci avete mandato!

Grazie per il vostro ricordo, aiuto e sostegno. Ne abbiamo tanto bisogno!

Qui stiamo tutti bene, siamo stati risparmiati dal COVID-19, si può dire, anche se ci sono alcuni casi. In questi giorni richiamano a seguire di nuovo tutte le raccomandazioni, distanza di 1m, mascherine, lavare le mani e sarà obbligatorio a scuola perché tornare al confinamento totale sarebbe un disastro. Se si smette di lavorare, la gente non avrà niente da mangiare. Al sud del Madagascar è veramente secco, non hanno niente da mangiare e adesso la gente del sud comincia a trasferirsi al centro per trovare lavoro.

Qui al centro c'è poca pioggia e questo avrà come conseguenza che la raccolta diminuirà, ma grazie a Dio la gente ha potuto piantare il riso che è la pietanza principale qui in Madagascar.

Quanto a noi, qui in comunità delle FMA a Manazary la scuola è ricominciata dall'8 settembre dell'anno scorso. In tutto abbiamo circa 700 alunni dalla scuola materna fino al centro di formazione professionale dove abbiamo il corso di informatica, taglio e cucito, ricamo e anche agricoltura. Quest'anno all'oratorio abbiamo continuato a fare l'alfabetizzazione perché ci sono tanti genitori che non sanno scrivere e desiderano imparare. Ci sono anche dei bambini che non sono riusciti a iscriversi a scuola all'inizio dell'anno scolastico perché i posti sono limitati. Inoltre quest'anno, a causa della pandemia, lo Stato ha promesso ai genitori che le scuole statali sarebbe state gratuite per aiutarli, invece non riescono a pagare gli insegnanti per cui adesso le fanno pagare di nuovo.

Qui nella nostra comunità abbiamo accolto 4 ragazze che desiderano diventare suore come noi, più le sei suore in comunità, per cui la nostra casa non ci basta più. Abbiamo il progetto di aggiungere un piano per poter accogliere più ragazze, ma non troviamo ancora i soldi per costruirlo. Se ci sono delle persone che desiderano aiutarci, potete mandarci i soldi con le coordinate bancarie che avete utilizzato per il bonifico, specificando che sono per la comunità di Manazary.

I genitori ci chiedono da sempre di costruire un liceo e un convitto... i bisogni sono tanti... e possiamo fare qualche cosa grazie al vostro aiuto. Per l'agricoltura avremo bisogno di più terreno, ma lo prenderemo secondo la possibilità.

Mi fermo qui per oggi, e ti mando qualche foto della nostra scuola e della nostra comunità.

La scuola elementare  Il centro di formazione professionale

I bambini della scuola materna

Il centro di formazione professionale
La lavorazione della rafia Il corso di agricoltura

 La lavorazione della rafia

 Il corso di agricoltura

A presto!

Suor Alice

Potete diventare anche voi sostenitori di questo progetto tramite Obiettivo Solidarietà, con un versamento sul nostro conto corrente CSR (RF 70007605) (causale "I bambini di Manazary") o, meglio ancora, con un bonifico continuativo che potete attivare inviandoci (a Obiettivo Solidarietà ONLUS - Via Lavinio 25 - 00183 ROMA) il modulo di adesione firmato, con l'indicazione dell'importo mensile e del progetto a cui volete contribuire ("I bambini di Manazary").

Come ogni anno, Suor Alice ci aggiorna sulla situazione della comunità di Manazary (Madagascar) che sosteniamo da tempo grazie ai versamenti mensili di un gruppo di soci di Obiettivo Solidarietà coordinati dalla nostra referente Barbara.

La comunità cresce, i ragazzi studiano con profitto, ma la situazione politica ed economica peggiora e le suore hanno ancora più bisogno del nostro sostegno per realizzare una fattoria utile a fornire mezzi di sostentamento ma soprattutto per dare una formazione su agricoltura e allevamento ai giovani.

Possiamo contribuire all'acquisto di una mucca (900 euro), di un maiale (150 euro) o anche solo di una gallina (5 euro)!

Leggete la lettera e considerate la possibilità di contribuire ancora di più a questa splendida iniziativa!

Potete inviare direttamente l'offerta alle coordinate bancarie indicate da Suor Alice nella sua lettera o, più facilmente, tramite Obiettivo Solidarietà, con un versamento sul nostro conto corrente CSR (RF 70007605) (causale "I bambini di Manazary") o, meglio ancora, con un bonifico continuativo che potete attivare inviandoci (a Obiettivo Solidarietà ONLUS - Via Lavinio 25 - 00183 ROMA) il modulo di adesione firmato, con l'indicazione dell'importo mensile e del progetto a cui volete contribuire.

Lettera di Suor Alice - dicembre 2018

Suor Alice, responsabile della comunità di Manazary (Madagascar) che sosteniamo da tempo, ha inviato una toccante lettera alla nostra referente Barbara, da cui possiamo capire quanto bisogno ci sia del nostro supporto.
Ci parla di Davide, di Vololona, di Lantosoa, di Julia e del progetto di costruire un "liceo agricolo" che potrebbe garantire un futuro a tanti ragazzi.

Leggetela e considerate la possibilità di contribuire ancora di più a questa splendida iniziativa!

Lettera di Suor Alice

Vai all'inizio della pagina