Viktor Korniyenko CC

Siamo tutti molto colpiti dalle informazioni e dalle immagini che provengono dall'Ucraina e ci rendiamo perfettamente conto delle necessità attuali e future della popolazione colpita e di quanti stanno cercando rifugio all'estero.

Obiettivo Solidarietà non ha progetti in Ucraina: il più vicino è "Il Chicco", una casa famiglia che ha sede a Iasi, vicino al confine fra Romania e Moldavia.

Dalla casa famiglia sono già stati inviati aiuti (medicine e beni alimentari) verso il confine Romania-Ucraina, grazie alla congregazione delle sorelle della Provvidenza di Iasi, in cui opera Suor Lidia Scripcaru, sorella di una delle "mamme" della casa famiglia (mamma Carmen).

Come potete vedere nella loro pagina Facebook (https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1532449070489456&id=454668568267517&sfnsn=scwspmo) è possibile contribuire con un bonifico sul loro conto corrente, con le modalità descritte in http://www.asociatiaumanitarailchicco.org/per-contribuire/ specificando nella causale "progetto di sostegno oltre il confine".

Ovviamente incoraggiamo anche a sostenere le iniziative delle associazioni più grandi che stanno raccogliendo fondi attraverso campagne mediatiche, nella consapevolezza che solo esse hanno l'organizzazione logistica necessaria per raggiungere in relativa sicurezza le zone di guerra. Trovate informazioni su tali associazioni anche nella Intranet della Banca d'Italia.

Grazie!

Facciamo volontariato insieme ai colleghi!

Se siete dipendenti della Banca d'Italia o dell'UIF avrete senz'altro visto il messaggio del 23 giugno scorso con cui la Banca propone nuove iniziative di volontariato aziendale.

E' un'ottima occasione per metterci alla prova con iniziative concrete di solidarietà, da svolgersi nel pieno rispetto delle misure anti-contagio, con:

Designed by macrovector - www.freepik.com

  • Emergency: con il progetto "Nessuno escluso" distribuiremo pacchi alimentari a famiglie bisognose a Roma e a Milano
  • Comunità di Sant'Egidio che ci propone di tenere compagnia telefonicamente a persone della terza età (progetto "Viva gli anziani!") o a consegnare loro cibo a domicilio
  • AVIS: d'estate c'è sempre più bisogno di sangue, e quest'anno le donazioni sono calate a causa della pandemia, per cui siamo incoraggiati a fare la nostra parte

Oltre ad aderire volentieri a queste iniziative, noi di Obiettivo Solidarietà ne abbiamo presentate altre due che abbiamo definito volontariato delle competenze, essendo estratte da quelle proposte all'inizio di aprile, che potete trovare nell'articolo Solidarietà da casa ai tempi del COVID-19.

Si tratta di:

  • sviluppare una campagna di comunicazione innovativa e creativa per promuovere una raccolta fondi del MAIS a favore di paesi colpiti dal COVID
  • produrre contenuti per i canali social (sito, newsletter, pagina Facebook) di Obiettivo Solidarietà, per comunicare meglio l'andamento dei nostri progetti.

Se siete interessati, potete scrivere alla casella funzionale Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e avrete tutte le istruzioni!

Volete collaborare con noi, anche da casa?

Fin dall'inizio della pandemia abbiamo proposto a voi colleghi e pensionati della Banca alcune opportunità concrete per fare solidarietà, anche tramite le associazioni collegate alla nostra (ad esempio il MAIS, il Fiore del deserto, il COMI), rimanendo a casa, coltivando i vostri interessi e ampliando le vostre competenze:

  • Economisti? Servirebbe qualcuno in grado di esaminare la situazione economica dei paesi in cui operiamo tramite i nostri progetti, aiutandoci a valutare l’efficacia dei nostri interventi (c’è chi ha vinto il premio Nobel, per studi simili!)
  • Competenze giuridico/amministrative? Come tante associazioni no-profit, stiamo faticosamente cercando di interpretare le novità introdotte dal Codice del Terzo Settore (D.Lgs. 117/2017 e successive integrazioni) per essere pronti a rispettare le scadenze previste. Un aiuto sarebbe molto gradito!
  • Esperti di informatica? Potreste dare una mano al nostro web-master per l’aggiornamento e la manutenzione di questo sito (realizzato in Joomla) o per necessità simili delle associazioni collegate
  • Poliglotti? Il MAIS e il COMI vorrebbero tradurre alcune pagine dei loro siti nelle principali lingue straniere per renderli fruibili anche dall’estero
  • Appassionati di social media o di marketing? Abbiamo bisogno di migliorare la nostra strategia di comunicazione, aggiornando più frequentemente la nostra pagina Facebook (www.facebook.com/ObiettivoSolidarietaOnlus) ed esplorando altri canali (Instagram, Twitter…). Anche il MAIS e il COMI stanno cercando di misurare l’efficacia delle loro iniziative di fundraising e apprezzerebbero un supporto per la campagna per il 5 per 1000 che stanno lanciando. Il Fiore del deserto cerca anche collaborazione per attivare una campagna di fundraising per lanciare il progetto “Coltivare il futuro” per la costruzione di un laboratorio per la produzione di marmellate e confezionamento del miele prodotto.

Se siete interessati, anche con altre idee, fatevi sentire! Potete chiamare Modesto (327/1691374) o Francesco (347/8237955) o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Se volete contattare direttamente le Associazioni citate potete chiamare:

  • Per il MAIS: Loredana (338/3616750)
  • Per Il Fiore del deserto: Domenico (331/5766630)
  • Per il COMI: Dora (347/0766616)

Ovviamente potete sempre sostenere i nostri progetti con una donazione periodica, scaricando il modulo di iscrizione dal nostro sito e inviandolo firmato e scannerizzato (o fotografato) all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.!

5 per 1000

Dai una mano alla solidarietà, scrivi 97426400582 sulla tua dichiarazione dei redditi.

Vai all'inizio della pagina