Sei qui: ProgettiIl fiore del desertoPresentazione del libro "Il fiore del deserto"

Presentazione del libro "Il fiore del deserto"

Il 27 marzo 2012, presso la Camera dei Deputati (Palazzo Marini - Sala delle Colonne) è stato presentato il libro "IL FIORE DEL DESERTO" scritto da Vittoria Quondamatteo, fondatrice dell'Associazione di promozione sociale "Il Fiore del Deserto" e da Saverio Allevato, profondo conoscitore del mondo giovanile e del lavoro.

Comunicato stampa

Per saperne di più www.itacaedizioni.it

Puoi anche scaricare un estratto del libro cliccando su:
Estratto del libro
o acquistarne una copia scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Ecco una breve recensione del nostro Presidente:

Con il cuore e con la ragione, con questo titolo ho letto la prima stesura de Il Fiore del deserto - Storia di Vicky e di giovani che cercano di uscire dall’inferno. E un titolo che aveva scelto, come si legge nell'introduzione, il coautore Saverio Allevato che oltre ad essere un conoscitore del mondo giovanile e del lavoro ancor più conosce Vicky. Non so le motivazioni che hanno indotto a cambiare titolo, ma credo perché in definitiva  e' quasi sempre  il cuore a farla da padrone nelle scelte di vita di Vicky e quindi il richiamo alla ragione è superfluo.
Il libro e' strutturato in due parti; la prima racconta la storia del progetto accoglienza disegnato, ma non progettato da Vicky, attraverso testimonianze dirette dei protagonisti, le ragazze e i ragazi accolti nelle strutture di accoglienza ; la seconda e' una serie di contributi che razionalizzano con un approccio professionale questo disegno che ha seguito il...cuore.
Difatti arriva sempre un tempo in cui occorre far spazio alla ragione per poter consolidare il sogno in un progetto che deve andare avanti "a prescindere" da Vicky, che continua a tracciare altri disegni che mettono alla prova lei e chi in lei casualmente si imbatte.
Quello che maggiormente colpisce nella lettura sono le testimonianze, le lettere, le favole scritte dai giovani che "vogliono uscire dall'inferno" , che escono dagli schemi della saggistica professionale  e danno il senso del lavoro svolto dagli operatori.
 Sono state le stesse testimonianze dei giovani, che talvolta ho riconosciuto anche se non ne compare il nome, a farmi addentrare nella lettura più professionale della seconda parte che aiuta capire il senso di quello che si fa seguendo un impulso, un amico, un generico senso di solidarietà che spesso non si sa spiegare a chi te ne chiede il perché.
La lettura del libro potrà aiutare a capire il progetto che Obiettivo solidarietà sostiene, e sono certo, porterà a fare una passeggiata in via Nomentana 1367 dove il Fiore del deserto "cresce,si apre, fiorisce" come scrive Vicky, citando don Orione, ma dove tutti lo possono vedere, toccare e, perché no, “innaffiarlo” partecipando anche con piccoli gesti e iniziative.
Scusate, dimenticavo il nome della coautrice e protagonista, e' Vittoria Quondamatteo, per quello che può servire, se poi tutti la chiamano e chiameranno solo Vicky.

5 per 1000

Dai una mano alla solidarietà, scrivi 97426400582 sulla tua dichiarazione dei redditi.

Vai all'inizio della pagina