Viktor Korniyenko CC
Sei qui: Lettere

Diario di viaggio

di Maria Grazia Fels, sostenitrice a distanza di Stephanie e Samantha
(progetto MAIS Africa – Yeoville)

Quest’anno abbiano trascorso le vacanze pasquali con le ragazze che sosteniamo a distanza da undici anni. Questo è il mio diario di viaggio.

Un originale gruppo di viaggiatori affronta baldanzoso dieci ore di aereo per raggiungere l’emisfero australe e il Sudafrica meta del nostro viaggio/vacanza all’insegna dell’amore solidale. Siamo una coppia di mezza età e una vispa zia ottantenne. Domenica 25 marzo arriviamo distrutti a Johannesburg accolti da una splendida mattina di sole. Appena sbarcati Samantha mi si getta tra le braccia e spuntano le prime lacrime di commozione. Alla casa famiglia Saint Christopher’s riabbracciamo anche Stephanie la sorella piccola (16 anni e un metro e settantasette di altezza).

Leggi tutto...

Ringraziamenti dalla "Cittadella Missionaria"

di Padre Serafino


Carissimi dell'Obiettivo Solidarietà Onlus-Cipriani ed Obiettivo Solidarietà Onlus ed amatissime famiglie, con i miei bambini e con tutta la Comunità vengo a dirvi "grazie" per la vostra "donazione natalizia" e ad assicurarvi delle nostre preghiere, del nostro ricordo sincero e del nostro affetto fraterno.
Nell'anno trascorso, il 25 dicembre 2012, il Buon Dio ci ha mandato un bambinello: Maxim, di 9 mesi, proveniente dall'Ucraina, abbandonato dal papà e portatoci dalla sua buona mamma: Ludmila. Noi l'abbiamo accolto con lo stesso amore e con la stessa gioia con cui avremmo accolto Gesù Bambino: grazie, o Signore, di questo "Bel Dono".
Vi benediciamo e vi doniamo il nostro "abbraccio santo", molto grati dell'offerta del 21-12-2012 e del 10-01-2013.

Dev.mo Padre Serafino
Bambini Comunità

Una notte nella casa famiglia

di Marta Dionisio

La prima volta che ho messo piede a San Cristopher è stato quando Jackie ci ha presentato Yoshi, il bambino che “sponsorizziamo”, con cui abbiamo chiacchierato e poi giocato a pallone. A noi si sono poi aggiunti altri ragazzi. Della decina che erano, tutti si sono meravigliati e hanno chiesto a Yoshi informazioni riguardanti il pallone di cuoio da noi regalatogli. Mi hanno fatto tanta pena perché, forse, guardando il calcio in TV, quel pallone lo avevano sempre e solo sognato; e poi perché quando mamma ha iniziato a distribuire le matitine colorate, tutti hanno corso e si sono affollati per averne una pur sapendo che ce n’erano per tutti. Leggi tutto...

Altri articoli...

5 per 1000

Dai una mano alla solidarietà, scrivi 97426400582 sulla tua dichiarazione dei redditi.

Vai all'inizio della pagina